La Costa perde una sfida importante per la salvezza, Montecatini vince 58 a 70

La Irritec Capo d’Orlando perde una partita cruciale per la corsa alla salvezza cedendo la posta in palio a Montecatini per 58 a 70. I padroni di casa hanno evidenziato sostanziali passi indietro rispetto alla vittoria ad Alessandria. Poco gioco di squadra con scelte individuali discutibili. Pagata forse oltremodo l’assenza dell’ultimo momento di Marcello Crusca.

Inizio di gara decisamente equilibrato con Iannilli che però fa la voce grossa nell’area pitturata della Costa d’Orlando distribuendo ottimi assist ai compagni. I padroni di casa sono costretti a commettere numerosi falli sul lungo di Montecatini che si presenta sistematicamente in lunetta mantenendo l’incontro su una sostanziale parità. I toscani provano a scappare a metà parziale ma Riccio e Teghini riescono a recuperare con canestri pesanti. Alla prima pausa la Costa è avanti 20 a 15.

Al rientro in campo la formazione ospite recupera lo svantaggio e si riporta avanti grazie a Nicoli. Condello chiama la zona in difesa e per Montecatini cominciano i problemi. La squadra allenata da Cardelli non trova più la via del canestro ma la Costa d’Orlando non riesce a concretizzare in attacco il grande impegno difensivo profuso. Di Coste ed Avazini subiscono eccessivamente la difesa avversaria attaccando il canestro con troppa superficialità. Giampaolo Riccio mette triple pesanti e il canestro da tre punti di Spasojevic vale il 28 a 29. Sul ribaltamento è Tommei che replica dai 6,75. Si viaggia in assoluto equilibrio nel secondo quarto che si chiude sul punteggio di 30 a 32 per Montecatini.

Al rientro dall’intervallo lungo la gara rimane sempre molto equilibrata a discapito dello spettacolo ma la posta in palio è altissima per entrambe le formazioni. Montecatini mette in difficoltà la Costa d’Orlando soprattutto, ancora, con Iannilli che fa valere le sue doti tecniche e fisiche sotto le plance. Gli ospiti riescono a rimanere in vantaggio al termine del terzo parziale sul 47 a 53.

L’ultimo quarto è caratterizzato principalmente dalla stanchezza. Funziona il pick&roll della Costa ma sul più bello non arrivano punti per errori nella fase conclusiva dell’azione soprattutto di Avanzini. Tessitore sparacchia senza mai trovare il canestro e gli ospiti ne approfittano. Le due squadre difendono forte e gli attacchi sono poco prolifici. Ma a differenza degli avversari Montecatini ha un Iannilli in più che da sotto canestro non trova ostacoli. La difesa dei paladini si fa sempre meno solida e Montecatini prende il largo anche perché sono tanti gli errori offensivi della Costa d’Orlando che con Tessitore in serata no ed un gioco di squadra praticamente inesistente cede l’intera posta in palio nei minuti finali. Finisce 58 a 70 per Montecatini che ha meritato.

Unica nota positiva per la Costa d’Orlando è rappresentate dalla voglia di Riccio di provarci sino alla fine ma il quinto fallo commesso lo costringe in panchine nel finale. Per il resto buio profondo.

Irritec Capo d’Orlando – Montecatiniterme Basketball 58-70 (20-15, 10-17, 17-21, 11-17)

Irritec Capo d’Orlando: Teghini 15 (4/8, 0/5), Riccio 12 (1/3, 3/6), Avanzini 9 (3/6), Tessitore 7 (2/5, 0/7), Bolletta 7 (2/3, 1/4), Spasojevic 5 (1/3, 1/2), Ferrarotto 2 (1/1, 0/1), Di Coste 1 (0/2), Ciccarello ne, Crusca ne

Tiri liberi: 15 / 24 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (Avanzini, Bolletta 6) – Assist: 8 (Tessitore 3)

Montecatiniterme Basketball: Iannilli 16 (6/8), Tommei 15 (2/7, 3/6), Nicoli 11 (3/3, 1/5), Cipriani 10 (2/3, 2/4), Tiberti 9 (4/6, 0/2), Mercante 7 (1/4, 1/5), Vita 2 (1/2), Meini 0 (0/3, 0/4), Zanini ne, Lepori ne

Tiri liberi: 11 / 15 – Rimbalzi: 43 12 + 31 (Iannilli 12) – Assist: 15 (Meini 4)